Napoli – Roma: l’analisi di Granfranco Zola

“A Napoli si sta sempre bene. La vita va avanti, ma ricordo sempre la mia avventura in azzurro e il legame con questa città è sempre forte ed è per questo che mi fa piacere vedere il Napoli sempre più in alto.

C’è un gol che ricordo in particolare delle partite giocate contro la Roma, con la maglia del Napoli, era in coppa Italia, eravamo sotto di un gol, ma poi vincemmo la partita con uno o due gol di scarto e con me andò in gol anche Careca. Ripensando a quella partita mi viene la pelle d’oca perché sentivamo l’elettricità in corpo, ci sono delle partite che lasciano il segno.

Il Napoli è da due anni una squadra che a prescindere dal risultato, ha un’idea di gioco ben precisa, ha un’identità e trasmette emozioni. Mi è capitato diverse volte di seguire il Napoli e devo dire che la squadra azzurra offre sempre spunti significativi, idee, e questo è merito dell’allenatore e dei giocatori. Poi, per vincere ci vuole ci vuole anche fortuna e speriamo che quest’anno la dea bendata sia dalla parte del Napoli. 

Noi avevamo Maradona e da solo rappresentava un grande vantaggio. Poi, insieme a lui arrivarono calciatori dal livello mondiale. Quella realtà a Napoli non c’è più, ma ce né un’altra fatta di giovani di valore e di un lavoro serio. La Juventus è una corazzata e il confronto non è semplice, ma la politica del Napoli è quella giusta e può portare dei risultati. Ci vuole pazienza, supporto e convinzione.

Napoli-Roma? Ci sono delle partite che hanno valore in termini di punti e altre, come questa, che lo hanno in termini di convinzione. Una vittoria darebbe una spinta enorme al Napoli, ma se le cose non dovessero andare bene, c’è sempre da imparare. Napoli-Roma è solo un passaggio verso il traguardo, ma bisognerà sfruttarlo nel migliore dei modi”.

A Radio Crc nel corso di “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Gianfranco Zola, allenatore.

<  Torna alle news